A sky full of stars

..ancora una stella e, giuro, stacco lo sguardo da questo cielo.

Le luci della città sono troppo forti e riesco a vedere solo una piccola manciata di stelle.

La sedia pieghevole dell’Ikea sembra la più scomoda mai creata e il collo, dopo poco, mi fa male. Mamma mia, che disagio questi trent’anni.

Aspettare le stelle cadenti richiede pazienza e perseveranza. Perché, appena distogli lo sguardo, ti sembra di vederne una. Magari è solo suggestione, magari è davvero appena caduta.

Poi, però, i tuoi occhi si abituano alla luce che ti circonda e le stelle si fanno più nitide. La mente si svuota e la tua concentrazione è tutta rivolta al cielo.

E poi arriva.

La tua stella.

Con una scia luminosa che ti da il tempo per esprimere il desiderio più importante. Perché chissà se ne vedrai un’altra: non puoi stare sul terrazzo tutta la notte.

Appena la vedi, hai un tuffo al cuore: non importa quante stelle cadenti vedrai, ognuna di loro ti saprà sempre emozionare come se fosse la prima.

Ogni serata di agosto trascorsa alla ricerca di stelle è un piccolo pezzo di un puzzle a cui ripenso con un sorriso.

Da ventenne con una sdraio sul terrazzo di casa dei miei genitori, qualche anno dopo in spiaggia con un cielo così limpido da fare quasi male, e poi in un prato con un plaid e l’amore della mia vita.

Tanti, piccoli e preziosi momenti. Tanti ed importanti desideri.

Vi auguro una serata magica, con gli occhi rivolti al cielo e quella speranza nel cuore di trovare la stella a cui affidare il proprio desiderio.

Perchè, con un po’ di pazienza, arriverà anche la vostra.

Giulia

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento