Categoria

Parole Ispirate

Dovete parlare d'amore, di musica, di poesia. Di quelle cose che poi tutti si dimenticano perfino di aver mai considerato importanti. Sperpera le tue giornate, ecco cosa ti dico io.

Andrew Sean Greer

Less

L’arte di tuffarsi

Torneranno le colonne sonore del lunedì che daranno la giusta colonna sonora ad ogni settimana, lo prometto. Ora non è il momento. Sono successe troppe cose e sto metabolizzando. Sto imparando a creare una nuova quotidianità che, al momento, sto scoprendo che mi piace. La mia mente è aperta al quanto ancora devo incontrare. Insomma,

Benvenuto, 2018!

Eccomi qui. Le feste sono passate e torno a scrivere. Sono stata un po’ assente, lo ammetto. Sapete, il 2017 è stato un anno decisamente intenso, impegnativo e con più aspetti negativi che positivi. Non vedevo davvero l’ora che finisse e, così, me ne sono stata zitta, in un angolino sicuro, ad aspettare che arrivasse

Quella sera di sei anni fa.

Quella sera di sei anni fa ero a Genova. Ero in compagnia di meravigliosi amici e, con l’entusiasmo di una bambina, stavo per sottolineare un momento che sarebbe entrato a far parte di quei ricordi che fanno bene al cuore. Perché sottolineatura? Perché per me tutto quello che riguarda la lettura di un libro diventa

Di macchine da scrivere, sogni e piccole verità

Sabato scorso sono stata in un posto bellissimo: si chiama Zandegù e si trova a Torino. Che cos’è? Come spiegano sul loro blog attraverso le parole della fondatrice Marianna, non si può etichettare e, soprattutto, non si può esprimere quanto regala entrare in quel luogo. E’ ispirazione, è curiosità. Insomma, per la sottoscritta, aka una

Da bambina la mia vita era una musica che suonava sempre più forte. Tutto mi emozionava. Un cane che seguiva uno sconosciuto. Era una sensazione così intensa. Un calendario aperto sul mese sbagliato. Avrei potuto piangerci sopra. E piangevo. Quando finiva il fumo di un camino. Il modo in cui una bottiglia rovesciata si appoggiava sull’orlo della tavola. Ho passato la vita imparando a sentire di meno. Sento di meno ogni giorno. Non ci si può difendere dalla tristezza senza difendersi dalla felicità.

Jonathan Safran Foer

Molto Forte Incredibilmente Vicino

"Ti ho vista. Dalla finestra. Io a scuola arrivo ogni giorno alle sette, così posso lavorare un po' prima che arrivino i piccoli unni". "Non ho guardato in alto." "Bisogna sempre guardare in alto", mi ha detto, e allora ho visto il cielo rosa sopra di noi. E poi lui ha continuato: "Non ti capita mai di renderti conto che passi le ore a guardarti i piedi? O a guardare la strada dove cammini? E nel frattempo ti perdi i balconi pieni di fiori, le nuvole che a volte sembrano pennellate bianche di un pazzo, e le finestre accese a sera, quando tutti stanno tornando a casa. Guardandosi i piedi, appunto."

Valentina Stella

Il resto è ossigeno

"Il conforto che traeva dalla cruda e fredda realtà - corruzione, guerra, povertà - era che la vita poteva elargire piccole meraviglie. I magnifici racconti di un'esistenza ultraterrena o l'idea di un paradiso intriso di miele non lo interessavano. Erano per lui l'anticamera dell'inferno. Invece, nella vita reale, lo consolava la possibilità di intravedere nell'oscurità una piccola luce, guasta e ammaccata, ma pur sempre una luce. Molto semplicemente, sperava in un mondo migliore, ci sperava perché era nella sua natura".

Colum McCann

Questo bacio vada al mondo intero

“Dedicato ai folli e ai sognatori”

Ebbene si, dopo mesi e mesi, finalmente l’ho visto. Avevo aspettative altissime, talmente alte che ho tentennato a lungo prima di vedere questa pellicola. Sarà per tutti premi vinti e tutti i riconoscimenti ottenuti. Sarà per lo spettacolo e la magia che traspirava dalla campagna pubblicitaria strategicamente studiata. Non so, effetivamente, il preciso motivo per