***

Chi sono

 

Avete presente le tempeste? Le senti arrivare da lontano minacciose. Fanno paura.

E, allora, l’unica scelta che si possa fare è essere intrepidi. Come i fiori. Che resistono. Ben saldi al terreno e con lo sguardo rivolto al cielo.

Lunatica, timida, impulsiva e spontanea. Idealista, curiosa ed in cerca di ispirazioni.

Quanto più mi definisce è raccontare, scrivere. Datemi una penna, una tastiera e farete di me una persona felice.

Perché esistono storie dappertutto. L’importante è avere quella giusta attenzione per saperle cogliere e una sensibilità per saperle raccontare.

Dopo trent’anni trascorsi a sottovalutarmi, a farmi sottovalutare e ad essere troppo severa con me stessa, ho preso un’importante decisione: creare uno spazio tutto per me, un piccolo rifugio da dove poter osservare il mondo dalla giusta prospettiva.