Qualche volta il destino assomiglia a una tempesta di sabbia che muta incessantemente la direzione del percorso. Per evitarlo cambi l’andatura. E il vento cambia andatura, per seguirti meglio. Tu allora cambi di nuovo, e subito di nuovo il vento cambia per adattarsi al tuo passo. Perché quel vento non è qualcosa che è arrivato da lontano, indipendente da te. È qualcosa che hai dentro. Quel vento sei tu. Perciò l’unica cosa che puoi fare è entrarci, in quel vento, camminando dritto, e chiudendo forte gli occhi per non far entrare la sabbia. Attraversarlo, un passo dopo l’altro. Non troverai sole né luna, nessuna direzione, e forse nemmeno il tempo. E naturalmente dovrai attraversarla, quella violenta tempesta di sabbia. È una tempesta metafisica e simbolica. Ma per quanto metafisica e simbolica, lacera la carne come mille rasoi. Molte persone verseranno il loro sangue, e anche tu forse verserai il tuo. Poi, quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c’è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato. Sì, questo è il significato di quella tempesta di sabbia.

Haruki Murakami

Saint Paul de Vence, Costa Azzurra

Se devo pensare ad un posto dove rilassarmi, dove sentirmi totalmente in pace, quel posto è Saint Paul de Vence. Non importa quanto la conosca e quante volte ci sono stata, è sempre meraviglioso tornarci. Un suggestivo paese con una storia che si intreccia con l’arte come in una storia d’amore che lascia un profondo

L’amore ai tempi delle serie tv

Doverosa premessa: avete a che fare con una grandissima appassionata di serie TV. Le seguo da sempre. Adoravo quel’appuntamento settimanale dove ritrovavo le storie, i personaggi e quell’impazienza nell’attesa per sapere quella determinata situazione come poteva andare a finire. È strana ed interessante l’evoluzione che c’è stata in questi anni, fino ad arrivare a Netflix

Posti Ispirati *** Le Piemontesine – Igliano, Cuneo

Ho deciso di dare il via a questa nuova rubrica dedicata a tutti quei posti dove sono stata e dove andrò che mi hanno piacevolmente colpito. Dove trascorrere meravigliose giornate. Doverosa una premessa. Io adoro profondamente la cucina francese, le Langhe, l’autunno e i pranzi nel fine settimana, soprattutto di domenica. Ecco, la mia esperienza

L’arte di tuffarsi

Torneranno le colonne sonore del lunedì che daranno la giusta colonna sonora ad ogni settimana, lo prometto. Ora non è il momento. Sono successe troppe cose e sto metabolizzando. Sto imparando a creare una nuova quotidianità che, al momento, sto scoprendo che mi piace. La mia mente è aperta al quanto ancora devo incontrare. Insomma,

Le vite che non hai vissuto

Quest’anno, ad ottobre, spegnerò trentadue candeline e, devo dire, mi fa un certo effetto. Mi capita spesso, ultimamente di soffermarmi a pensare al mio passato, a tempi, anni, abitudini ed esperienze che hanno mosso i miei passi e mi hanno fatto arrivare fino ad ora, qui, in questo momento. Ogni scelta, ogni decisione sono stati

Benvenuto, 2018!

Eccomi qui. Le feste sono passate e torno a scrivere. Sono stata un po’ assente, lo ammetto. Sapete, il 2017 è stato un anno decisamente intenso, impegnativo e con più aspetti negativi che positivi. Non vedevo davvero l’ora che finisse e, così, me ne sono stata zitta, in un angolino sicuro, ad aspettare che arrivasse